In Primo Piano

0

Ai sogni infranti nelle acque vicino a Lampedusa

strage lampedusa“C’è non si sa quale mistero in questo mare, i cui frangenti sommersi e maestosi sembrano parlare di qualche anima nascosta nelle sue profondità… Ed è proprio che sopra questi pascoli marini, queste acquee praterie e camposanti di tutti i quattro continenti,  le onde si alzino e ricadano, e fluiscano e rifluiscano senza posa: perché qui milioni di fantasmi e ombre eterogenee, di sogni annegati, di sonnambulismi, di fantasticherie, tutto ciò che chiamiamo vita e anima giacciono sognanti e continuano a sognare,  rivoltandosi come dormienti nei loro letti, ed è solo la loro irrequietezza a tenere eternamente in movimento le onde.” Herman Melville, Moby Dick

Fonte: www.stranieriincampania.it

Commenti

Non ci sono commenti

© Copyright Agenzia Stranieri Salerno 2011. Alcuni diritti sono riservati.