In Primo Piano

social card

0

Confermata la social card anche agli immigrati

È confermata l’estensione della social card agli immigrati, a patto che siano titolari di un permesso Ce per soggiornanti di lungo periodo, la cosiddetta carta di soggiorno. La social card, o carta acquisti, si presenta come una carta di  credito ricaricabile, che può essere utilizzata per comprare generi alimentari o medicine, oppure per pagare le bollette di luce e gas. Lo Stato la ricarica con 80 euro ogni due mesi.

Questo sussidio viene concesso ai minori di tre anni (in quel caso il titolare è il genitore) o agli anziani dai sessantacinque anni in su più bisognosi. In entrambi i casi, infatti, tra gli altri requisiti, c’è un indicatore di Situazione Economica Equivalente inferiore ai 6mila700 euro l’anno.

Finora la social card è stata riservata ai cittadini italiani. Il disegno di legge di stabilità 2014 , la estende anche ai cittadini “comunitari ovvero familiari di cittadini italiani o comunitari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadini stranieri in possesso di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo”.

Commenti

Non ci sono commenti

© Copyright Agenzia Stranieri Salerno 2011. Alcuni diritti sono riservati.