In Primo Piano

socialcard

0

La social card: un diritto anche per gli stranieri

Verrà introdotta anche per i cittadini comunitari ed extracomunitari – Per i cittadini che hanno i requisiti per chiederla, dal 2008 è disponibile una Carta Acquisti, la cosiddetta “Social Card”, che è utilizzabile per il sostegno della spesa alimentare, sanitaria e il pagamento delle bollette della luce e del gas. E’ completamente gratuita, funziona come una normale carta di pagamento elettronica e, una volta ottenuta, viene periodicamente ricaricata (80 euro ogni due mesi) dallo Stato senza ulteriori formalità o richieste.
All’inizio era solo un “privilegio” per i cittadini italiani, ma il nuovo decreto semplificazioni dello Stato, ha previsto l’estensione della Social Card anche agli immigrati che siano cittadini comunitari o siano in possesso di un permesso di soggiorno CE (ex carta di soggiorno).
Una piacevole novità che l’Italia ha dovuto adottare per non incorrere ad ulteriori sanzioni da parte dell’UE. Infatti, il parlamento Europeo, aveva già aperto una procedura d’infrazione contro l’Italia, perché era stata negata ai cittadini comunitari ed extracomunitari regolarmente soggiornanti nei confini dello Stato. L’Italia è stata “costretta”, dunque, a recepire la direttiva europea.
L’introduzione della Social Card per gli stranieri prevede una sperimentazione di un anno nei Comuni con oltre 250mila abitanti e uno stanziamento di 50 milioni di euro. Dopo questa fase, il Ministero dell’Economia e quello del Lavoro, dovranno definire nei prossimi tre mesi i criteri per l’assegnazione della Carta Acquisti.
Fonte: www.immigrazione.biz

Commenti

Non ci sono commenti

© Copyright Agenzia Stranieri Salerno 2011. Alcuni diritti sono riservati.