In Primo Piano

rimpatrio salma1

0

Polizza rimpatrio salma

Quando si decide di tumulare nel Paese d’Origine una persona deceduta in Italia, facendo quindi rientrare la salma, si va incontro ad un iter non breve e non semplice.
Riferimenti normativi
Allo stato attuale, non vi è una normativa specifica, che disciplina il rientro dei defunti, cittadini stranieri, nei propri paesi di origine. In Italia, si può fare riferimento al Regolamento Nazionale di Polizia Mortuaria, alla circolare del Ministero della Salute (Sanità) n. 24 del 1993 e, per quanto riguarda le competenze e le autorizzazioni al D.P.C.M. del 26 maggio 2000 attuativo del D.lgs. n. 112 del 1998.
Rimpatrio cittadini defunti di Paesi aderenti alla Convenzione di Berlino
Nel caso il defunto sia cittadino di uno dei Paesi aderenti alla Convenzione di Berlino, è necessario il “passaporto mortuario” che viene rilasciato dagli Uffici del Comune dove è avvenuto il decesso. Il Passaporto mortuario viene rilasciato in lingua italiana, e gli oneri di traduzione e legalizzazione nella lingua del Paese di destinazione sono a carico dei familiari.
I costi per il rimpatrio della salma sono a carico dei familiari… grazie alle nostre Tessere per il rimpatrio della salma, è possibile ottenere la copertura del biglietto aereo (anche nel caso dovesse decedere nel paese di origine un parente di primo grado) e il pagamento di tutte le spese relative al rimpatrio della salma.  Fonte:www.gruppoeuropa.net             

                                                                                   

Commenti

Non ci sono commenti

© Copyright Agenzia Stranieri Salerno 2011. Alcuni diritti sono riservati.