In Primo Piano

centro_assistenza_fiscale

0

Principali novità in merito al modello 730/2012

Pubblicato dall’Agenzia delle Entrate.

- introduzione della “cedolare secca” ovvero l’imposta sostitutiva del 21% o del 19% sulle locazioni (quadro B – sezione I e II) e introduzione del codice canone che individua se l’immobile è locato con contratto standard o con cedolare;

- nel quadro Familiari a carico è stata inserita la detrazione 100% affidamento figli. Questa casella va barrata, nel caso di affidamento esclusivo, congiunto o condiviso dei figli, dal genitore che fruisce della detrazione per figli a carico nella misura del 100 per cento. Si ricorda che la detrazione spetta, in mancanza di accordo, al genitore affidatario. Nel caso di affidamento congiunto o condiviso la detrazione è ripartita, in mancanza di accordo, nella misura del 50 per cento tra i genitori. Se il genitore affidatario o, in caso di affidamento congiunto, uno dei genitori affidatari non può usufruire in tutto o in parte della detrazione, per limiti di reddito, la detrazione è assegnata per intero al secondo genitore;

- eliminazione dell’obbligo di inviare tramite raccomandata la comunicazione di inizio lavori al Centro Operativo di Pescara per fruire della detrazione del 36% per le spese di ristrutturazione edilizia (“decreto sviluppo”, entrato in vigore il 14 maggio 2011);

- inserimento dei dati catastali identificativi dell’immobile ai fini del controllo della detrazione del 36% (quadro E – sezione III-B); coloro che hanno già trasmesso la comunicazione di inizio lavori a Pescara (per anni precedenti ),dovranno barrare la relativa casella ;

- introduzione del contributo di solidarietà per i contribuenti titolari di un reddito complessivo superiore a 300.000 euro lordi annui, pari al 3 per cento, da applicarsi sulla parte eccedente il predetto importo ( rigo C15);

- nel quadro F è specificato il differimento del pagamento di 17 punti percentuali relativi agli acconti di Irpef e cedolare secca 2011 (l’acconto IRPEF è dovuto nella misura dell’82 per cento anziché del 99 per cento, e l’acconto cedolare secca è dovuto nella misura del 68 per cento anziché dell’85 per cento);

- inserito il campo che consente di destinare il 5 per mille anche al finanziamento delle attività che tutelano o promuovono i beni culturali e paesaggistici;

- riconfermate le agevolazioni per i premi di produttività dei dipendenti del settore privato (rigo C5 del quadro C); la detrazione riconosciuta al personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso nel limite di 141,90 euro (quadro C – rigo C14);

- riconfermata la detrazione del 55% per il risparmio energetico per gli interventi sugli edifici esistenti.

Buona lettura a tutti
Supporto Caf

Commenti

Non ci sono commenti

© Copyright Agenzia Stranieri Salerno 2011. Alcuni diritti sono riservati.